Sembra proprio che la compagnia di Mark Zuckerberg sia pronta al lancio di un proprio smartphone e per realizzarlo abbia assunto ingegneri hardware e software che in passato hanno lavorato principalmente su iPhone.



L’interessante notizia giunge dal New York Times che parla dettagliatamente del “reclutamento” di numerosi ingegneri:

L’azienda ha già assunto più di mezza dozzina di ex-ingegneri software ed hardware che hanno lavorato su iPhone, ed un ingegnere che ha lavorato su iPad; ciò è quanto riferito dai dipendenti e da coloro informati della faccenda.

Secondo l’articolo del Times, questo sarebbe il terzo tentativo per Facebook, che avrebbe attuato una joint venture con HTC dal nome in codice “Buffy” e che sarebbe ancora in corso.

In effetti HTC ha rilasciato lo scorso anno, una serie di telefoni Android denominati “Salsa & Status” che prevedevano una profonda integrazione con il celebre social network, ma che hanno portato guadagni alquanto deludenti.

Sembra che in passato Facebook avesse intenzione, di comune accordo con Apple, di creare una forte integrazione su iOS, nello stesso modo in cui questa integrazione esiste per Twitter.
All’ultimo minuto, tuttavia, sembra che proprio Zuckerberg&co. abbiamo fatto dietrofront.

Un ingegnere che in passato ha lavorato per Apple e ha lavorato su iPhone, ha detto di aver incontrato Mark Zuckerberg, amministratore delegato di Facebook,  il quale lo avrebbe riempito di domande riguardo il funzionamento interno degli smartphone. Secondo l’ingegnere non si è trattato di mera curiosità intellettuale, perchè Zuckerberg avrebbe chiesto dettagli complessi, inclusi i chip utilizzati. Un altro ex ingegnere hardware di Apple è stato assunto dall’esecutivo di Facebook e gli è stato raccontato di alcune indagini hardware attuate dalla compagnia.

Facebook è vicina a raggiungere il miliardo di utenti a livello globale, con più della metà che utilizzano dispositivi mobili: non sembra quindi un azzardo ipotizzare che la compagnia sia pronta ad approdare in maniera più “invasiva” direttamente sui nostri dispositivi mobili.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…