Diversi mesi dopo l’annuncio ufficiale è attivo anche in Italia il servizio iTunes Match con cui sarà possibile portare sempre con sè, sulla propria “nuvola“,  le raccolte musicali personali e sincronizzarle automaticamente sui propri dispositivi.

 



Con iTunes Match sarà possibile infatti utilizzare iCloud per salvare sino a un massimo di 25.000 brani in ogni formato compatibile con iTunes (AAC, MP3, WAV, AIFF e Apple Lossless); tuttavia inclusi in questo margine saranno non solo i brani musicali scaricati da iTunes Store ma anche canzoni importate da CD musicali o acquisite tramite altri Store on line.
La libreria trasportata sulla nostra “nuvola” sarà quindi a nostra disposizione ed accessibile da un massimo di 10 dispositivi legati al medesimo Apple ID tra computer, iPhone, iPod touch, iPad e Apple TV; tutti i dispositivi collegati potranno essere controllati dalla sezione “Account” di iTunes.

L’ascolto su Apple TV avviene unicamente in streaming mentre sui computer i brani saranno riprodotti in streaming, ma potranno essere facilmente scaricati attraverso l’apposito pulsante di download presente su iCloud; i dispositivi iOS procedono, invece, a scaricare i brani durante la riproduzione per consentirne l’ascolto successivamente anche se non connessi ad internet.

Per quanto riguarda i costi di attivazione, il servizio si attiva tramite iTunes e prevede un abbonamento annuale al costo di € 24,99:  il servizio si rinnoverà automaticamente fino a disdetta dell’abbonato (eseguibile fino a 24 ore prima della scadenza) che permetterà comunque  di mantenere la musica scaricata senza però poter ulteriormente usufruire del download su iCloud.

Per funzionare correttamente iTunes Match richiede iOS 5.0.1 su iPhone 3GS o successivi, iPod touch (terza e quarta generazione) o iPad, oppure un Mac o PC con iTunes 10.5.1 o successivo.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…