Nel marasma di notizie che vendono sempre più probabile un servizio di mapping sviluppato da Apple per il prossimo iOS, Google ha spedito questo invito a membri selezionati della stampa.



La grafica richiama “la nuova dimensionedi Google Maps, con un malcelato riferimento ai rumors trapelati che ipotizzano un servizio di Apple con mappe in 3D.

Google terrà un evento il mattino del 6 giugno (cinque giorni prima della conferenza mondiale di Apple) per fornire alla stampa uno sguardo più accurato sul proprio servizio di mappe e sulle nuove caratteristiche.

A questo evento esclusivo per la stampa, solo su invito, Brian McClendon, VP di Google Maps e Google Earth, vi farà dare uno sguardo dietro le quinte  di Google Maps, e condividerà la nostra visione. Vedremo anche alcune demo delle nostre più recenti tecnologie e un’anteprima delle future caratteristiche che aiuteranno le persone ad arrivare dove vogliono andare , sia fisicamente che virtualmente.

Un simile annuncio in procinto del WWDC, dove Apple prevede di presentare la sua soluzione in-house di mappe, dimostra che entrambi i colossi tecnologici hanno intenzione di portare l’esperienza di mapping al livello successivo e che le dinamiche di mercato potranno essere notevolmente modificate dall’ingresso di Apple nel giro.

Di sicuro da Cupertino il distacco è visto come un vantaggio per evitare il pagamento di tasse dovute all’utilizzo di titoli Google su Mac e sui dispositivi iOS, visto che Maps è uno dei servizi di punta di Google dopo la ricerca.

Apple prevede di fornire un’esperienza nuova, semplice e al contempo avanzata, per poter agevolmente competere sul mercato.

Chi avrà la meglio tra i due giganti? La sfida è pronta ad iniziare.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…