Simi Sicurezza è una realtà che porta in alto il nome del Made in Italy mediante un’operatività a tutto tondo pensata per soddisfare, in qualsiasi modo, le innumerevoli e mutevoli esigenze del mercato business. Fondata nel 2001 dopo mezzo secolo di successi nell’ambito dell’elettrotecnica, Simi Sicurezza si occupa della sicurezza dei macchinari e degli impianti facendo leva su un catalogo di partner di assoluto spessore (Come Sick, rinomato centro tecnico di integrazione). I punti di forza di cui Simi Sicurezza dispone rappresentano la giusta chiave di volta per una gestione oculata e proficua di qualsiasi sito produttivo.

simi-sicurezza

Al fine di assicurare un rapporto duraturo con il proprio bacino di utenza, per la sicurezza delle macchine utensili Simi Sicurezza progetta impianti produttivi idonei a norma che si avvalgono di un team di assistenza polifunzionale e preparato, abile nel risolvere immediatamente ogni tipo di criticità. Come se non bastasse, poi, il prodotto finale posto in essere dalla società lombarda possiede apposite centraline di sicurezza per monitorare l’eventuale presenza di difetti o segni di usura che comprometterebbero la gestione del sito produttivo interessato.

Inoltre, l’attività ad ampio respiro della Simi Sicurezza si occupa anche di fornire cabine insonorizzate, isole robotizzate, barriere di sicurezza fotoelettroniche, impianti atex, protezioni perimetrali, pedane di sicurezza, nastri trasportatori e molto altro ancora, sempre nel completo rispetto degli standard europei in materia di sicurezza e sostenibilità. Un percorso necessario per far ottenere al macchinario in questione quella marcatura CE che simboleggia la qualità e la professionalità di un’unione di intenti impareggiabile; aspetto che tante aziende sottovalutano, pregiudicando così sul nascere la possibilità di fidelizzare clienti vecchi e, soprattutto, nuovi. Insomma, se si è alla ricerca di una dimensione affidabile per il proprio ciclo produttivo, la scelta non può che ricadere su Simi Sicurezza, il fuoriclasse del settore safety.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…