Da anni il problema è sempre uguale per tutte. Svettare comodamente di parecchi centimetri senza dover barcollare sui tacchi a spillo.



Gli americani, più pratici di noi, l’hanno risolto da quel di con le “walking shoes“: calzature riservate a donne in carriera, confortevoli, a pianta larga con grossi tacchi alti, zeppe o platform davanti, ben basate.Insomma, che consentano di correre, camminare o comunque stare in piedi tutto il giorno senza provocare mal di piedi e dolori di schiena.Il nocciolo della questione sta nel coniugare comfort ed estetica. Quest’autunno-inverno una gran quantità di marchi e griffe hanno provveduto a sfornare francesine, decolleté e mocassini con queste strategiche caratteristiche.

Fondere le caratteristiche giuste di una calzata perfetta su basi rialzate non è facile. Come riconoscere il modello giusto? La prova del nove è farlo testare a una donna che fino a ieri sfoggiava sneakers o ballerine. Se non ha bisogno di impratichirsi con la postura e cammina spedita, vuol dire che il binomio “chic-confortable” funziona veramente.


Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…