Creare un look Color Blocking?… niente di più semplice! Basta associare più di 3 o  4 colori brillanti sullo stessa linea ed il gioco è fatto!



Color Block

Jil Sanders e Gucci sono stati i primi a far rivivere lo stile nella loro collezione primavera-estate 2011: date un’occhiata alla collezione di Gucci – Arancione, Viola, Verde – e avrete un esempio di color blocking d’alta moda.

Collezione Gucci 2011 – Arancione Viola Verde

In definitiva, la donna che seguirà questa tendenza non esiterà ad accostare colori contrastanti, meglio se fosforescenti.. E se è un po’ più audace, non mancherà di associare i pantaloni rosa con una camicia rossa e una giacca arancione. Altro possibile connubio: un pantalone viola, una camicia verde e ai piedi dei sandali blu. Insomma, il contrario di quanto il buon gusto italiano suggerirebbe di fare!

I colori base, il bianco e il nero,  non hanno rilievo in questo stile. Tuttavia, sfumature di giallo, arancio, blu e verde sono più che privilegiate.

Per riassumere, il Color Block è semplicemente “arte” da indossare e coinvolgere colori brillanti in grandi quantità. Un andamento che ricorda il Cubo di Rubik.

– Tre colori sono sufficienti per evitare di cadere in esagerazione.
– La combinazione di colori tenui o di stampe colorate non corrispondono allo spirito del Color Block.
– Il Color Block elegante esiste: esso è caratterizzato dalla sua “semplicità”.
– Il Color Block è disponibile anche nel trucco e smalto.

L’aspetto divertente del Color Blocking è che potete personalizzarla come volete e, soprattutto, come vi piace.

Quindi,  date sfogo alla vostra fantasia e divertitevi a vestire i colori!!!

 


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…