Nell’estate del verde smeraldo, del rosso, dei colori anni Ottanta, nell’estate del total white, del beige e del cipria, nell’estate ormai alle porte è mai possibile non sottovalutare l’importanza di avere uno o più capi d’abbigliamento neri nel nostro guardaroba? Perché il tubino nero di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany insegna che certi abiti non conoscono stagione o epoca e in certe occasioni si ha bisogno di sfoggiare un look dall’inequivocabile eleganza.



Bianco, beige, rosa pallido, sono colori bon ton molto classici, perfetti con la pelle abbronzata, ma non aiutano chi non è riuscita a smaltire tutti i chili di troppo e neanche coloro che, come è capitato a tutte le donne, anche alle più magre, almeno una volta nella vita, si sono alzate con quella brutta sensazione di gonfiore così antipatica.

Dunque nero sia, ma con gusto e ricordando che, nonostante tutto, è comunque estate. Per prima cosa quindi bisogna tenere a mente che se si vuole sfoggiare una mise all black da bella stagione, sarebbe meglio che il nostro colorito fosse, se non proprio abbronzato, per lo meno sano evitando comunque l’eccesso dato che, l’abbronzatura troppo scura ha l’inconveniente di scivolare nella volgarità.

Collezione Dsquared2

Un passepartout da non sottovalutare il nero, che anche d’estate non si può abbandonare del tutto. La conferma arriva dalle passerelle. Ecco alcuni consigli su come indossarlo in ogni occasione:

Nero di giorno. Scegliere il tessuto è fondamentale. Sì al cotone, al lino, alle consistenze leggere ma non trasparenti, almeno che non si tratti di un occasione particolare. Sì ai modelli semplici ravvivati da qualche particolare come quelli proposti da Laura Biagiotti. E, soprattutto, sì all’accostamento a contrasto con colori sgargianti come rosso, giallo e verde. L’ideale sarebbe riuscire a coordinare due accessori, ma anche solo una cintura o un paio di scarpe possono bastare.

Nero di sera. Tenete bene a mente la situazione che vi attende una volta uscite di casa e poi sbizzarritevi. Lustrini, pailettes, seta, modelli lunghi, corti, sbarazzini principeschi. La collezione Dsquared2 non si risparmia ed è un perfetto esempio di quanto si possa osare partendo dal classico.

 


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…