Ingrassare non fa più paura grazie ad alcuni consigli per una linea perfetta senza le sigarette.



La parola “grasso” si nasconde dietro la sanissima e propositiva voglia di smettere di fumare. Già è abbastanza difficile dover rinunciare ad un’abitudine tanto radicata anche se pessima per i suoi effetti negativi sulla salute. Ma ingrassare dopo aver chiuso con il fumo non è una certezza, al massimo una probabilità che può essere annullata con qualche piccolo consiglio. L’unica cosa che succede in maniera automatica a livello fisiologico è un minimo rallentamento del metabolismo, che veniva solitamente accelerato dalla nicotina, grazie al suo effetto sul battito cardiaco.

Tutte le restanti cause dell’aumento di peso dipendono solamente dalla cattive abitudini alimentari. Inizia cambiando l’impostazione inconscia che ti porta a fumare; non devi vivere questo passo come una privazione, come la cessazione di qualcosa che durava da tempo. Ma come un cambiamento verso salute e benessere.

Credi solo dopo aver valutato

Di storie fantasmagoriche sul fumo e l’aumento di peso ne esistono tantissime. Devi selezionare solamente quelle che possono adattarsi al tuo caso e alle tue abitudini senza credere a falsi miti e paure sullo smettere di fumare.

Mangia appena senti fame

Tanta frutta e verdura appena senti lo stimolo. Non aspettare di avere una fame incredibile, rischi di mangiare con voracità.

Lascia sempre qualcosa nel piatto: appena avrai capito quali sono le giuste porzioni per essere sazia eviterai di lasciare e avanzare cibo con relativo controllo sul cibo e sul senso di fame.

Accompagna il pasto con gesti e pause

Servono circa 20 minuti perché si attivi nel corpo e nella mente la sensazione di sazietà: assapora ogni boccone al cento per cento e mastica come se fossi una piccola mucca ruminatrice.

Ascolta il tuo corpo, i suoi cambiamenti e miglioramenti: respiro che si purifica, odore che cambia, pelle luminosa e sana.

Sport, sport e ancora sport: cogli l’occasione per combattere la pigrizia e deciderti a fare finalmente attività fisica.

Dare un taglio al fastidioso e radicato vizio è possibile.

 

(Contributo di Alessia Ludati su www.libero.it)


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…