Steve Jobs, come tutti sappiamo, è stato il co-fondatore di Apple negli anni 70, un mentore, un genio creativo, un uomo con tante idee e progetti, con tanti sogni realizzati e da realizzare…



Prima di andarsene, Steve, ha lasciato un grande patrimonio ad Apple, alcune fonti riportano che i dispositivi che verranno immessi sul mercato da iPhone 5 all’appena rilasciato Nuovo iPad e ancora molti di quelli che verranno sono opera di Steve Jobs.  Egli, come sappiamo, non ha trascorso tutta la vita alla Apple, ma per ben 11 anni ha dovuto subire l’esilio a causa del suo licenziamento dall’azienda, che cosa pensava o ha fatto in questi lunghi anni?

Secondo una fonte vicina a Jobs, negli anni in cui è stato lontano da Apple se la passava molto bene ed era ricco di idee. Di seguito riportiamo alcune dichiarazioni di Jobs in merito a diversi argomenti presi in considerazione nel corso di quegli 11 anni :

Prendiamo in considerazione il nostro corpo, è bello e interessante vedere come ogni cellula ha uno scopo, un piano finale, un obiettivo da raggiungere.

L’azienda potrà migliorare solo se ogni membro conosce gli obiettivi che si prefissa. 

Sculley è come una strega cattiva in un vecchio West, Assumere Amelio come CEO è una mossa azzardata. 

Amo andare a comprare i regali con la mia famiglia, entrare in un negozio per poi uscire dopo 10 minuti.

I dirigenti dell’IMB non conoscono i computer, non conoscono l’industria in cui lavorano.

Ritengo che le paure vanno nascoste per avere un buon matrimonio ma allo stesso tempo una buona partnership aziendale.

Ogni dipendente di Pixar ha i suoi incentivi, è importante prestare attenzione a questo aspetto. Visitavo il cantiere di Pixar quasi ogni giorno nei limiti delle mie possibilità, ho deciso di costruire i muri di Pixar con ben 12 colori differenti.

La tecnologia degli ultimi 20 anni è la base dei nostri giorni.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…