Delicious è stato venduto ai fondatori di YouTube (Chad Hurley e Steve Chen) facendolo diventare parte della loro nuova azienda AVOS.

Delicious è un servizio di social bookmarking nato nel 2003 e venduto a Yahoo! nel 2005. Inizialmente Delicious era stato considerato uno dei beni più importanti nell’espansione delle attività di Yahoo! ma non tutti erano convinti della strategia aziendale.

Nel 2006 Brad Garlinghouse, uno dei dirigenti della divisione di ricerca di Yahoo!, aveva pubblicato un’aperta critica all’azienda, accusata di espandersi eccessivamente per trasformarsi da motore di ricerca a portale che offriva servizi di tutti i tipi.

Qualcosa di vero forse c’era o comunque non tutto aveva funzionato come previsto perché i fondatori di Flickr, un altro dei servizi acquisiti da Yahoo!, avevano lasciato la compagnia nel corso del 2006. Nel 2008 lo stesso Garlinghouse aveva dato le dimissioni, come Joshua Schachter, il fondatore di Delicious, il quale si era detto pentito di aver venduto la sua creatura.

Il declino di Yahoo! avvenuto negli ultimi anni è ben conosciuto, tra tentativi di acquisto da parte di Microsoft non andati a buon fine fino all’accordo dell’estate scorsa con l’azienda di Bill Gates con il quale Yahoo! ha cessato di essere un motore di ricerca autonomo per utilizzare invece Bing per le ricerche.

Yahoo! stava cercando un acquirente per Delicious perciò nello scorso dicembre aveva licenziato lo staff e aveva stabilito una deadline per il luglio di quest’anno con l’intenzione di chiudere il servizio se non fosse riuscita a venderlo.

Ora i fondatori di YouTube si sono fatti avanti e hanno acquistato Delicious con l’intenzione di riprenderne lo sviluppo. Ad esempio hanno subito promesso un’estensione compatibile con Firefox 4.

Cosa succederà per gli utenti di Delicious? È stato annunciato che il servizio continuerà a funzionare come adesso fino al luglio 2011, successivamente verrà trasferito. Tutti gli utenti hanno ricevuto un’e-mail in cui viene annunciato il cambio di proprietà e viene loro chiesto di autorizzare lo spostamento del proprio account alla fine del periodo di transizione.

Sarebbe interessante sapere quanti utenti continuano effettivamente ad usare Delicious e quanti account sono invece “morti”.

Ad ogni modo sarà interessante vedere se la AVOS riuscirà a rivitalizzare il brand Delicious. Buona fortuna!

Fonte: NetMassimo


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…