I dispositivi che prendono fuoco non sono prerogativa solo di Apple, dopo il caso di un iPhone che si é incendiato su un aereo nei cieli Australiani ed un’altro che é esploso  mentre era sotto carica sul comodino di una ragazza in Brasile, un Samsung Galaxy S II ha preso fuoco nella tasca del proprietario



Il fenomeno é connesso alle batterie agli ioni di litio, per fortuna é rarissimo ed è causato dall’eccessivo surriscaldamento ma ogni modo la cosa grave é che capita…

E’ successo negli States, un ragazzo, mentre era a passeggio per strada, ha d’improvviso sentito un forte bruciore provenire all’altezza dalla sua tasca anteriore dei pantaloni, accortosi che qualche cosa che non andava ha prontamente estratto il suo smartphone, in questo caso un Samsung Galaxy S II ed a quel punto ha visto del fumo fuoriuscire dal dispositivo…

Anche se si tratta di episodi rarissimi é pur vero che queste batterie agli ioni di litio in determinate circostanze si surriscaldano e possono arrivare a prendere fuoco indi per cui, prima di pensare a cosa può o non può fare un dispositivo, bisogna assolutamente lavorare in questa direzione perché la sicurezza viene prima di tutto e la percentuale di rischio, se pur minima, non deve esistere…

Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook


Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter ed inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…