Il fodatore di ATARI, Nolan Bushnell, ha voluto ricordare Steve Jobs attraverso alcuni simpatici aneddoti che contribuiscono a rendere sempre più unica ed inimitabile questa grandissima persona.

nolan-bushnell-atari-pong-coin



Piccola nota biografica:
Nolan Bushnell (Clearfield, Utah, 5 febbraio 1943) è un ingegnere e imprenditore statunitense. Ha fondato diverse società tra cui Atari e la catena di pizzerie Chuck E. Cheese’s Pizza-Time Theaters. È considerato uno dei fondatori dell’industria videoludica. Nel giugno 2008 è stato annunciato un biopic nel quale Bushnell dovrebbe essere interpretato da Leonardo DiCaprio. Il 19 aprile 2010 Bushnell è rientrato nel Consiglio di amministrazione di Atari Inc. [fonte: wikipedia]

Li condividiamo con voi:

| Nolan Bushenell ricorda Steve Jobs

“Steve era molto intelligente anche se difficile da capire. Quando lavorava in Atari, stavo per licenziarlo perchè non gli piaceva lavorare con gli altri, per questo ho deciso di metterlo nel turno di notte. Ho sempre creduto che prima di attuare una scelta drastica, bisogna provare altre soluzioni. Steve Wozniak e Jobs vennero assegnati al turno di notte e da qui è nato Breakout.”

“Volevo mandare Steve in Germania per lavoro ma lui voleva andare in India per trascorrere del tempo con gli Swami, dato che il volo per l’india era meno costoso, ho deciso di accontentarlo. Jobs è vissuto in India per qualche mese, fino a quando non ha riscontrato una malattia infettiva, allora è stato costretto a rientrare in California per curarsi e fondare la Apple che tutti conosciamo.”

“Steve e Wozniak mi hanno offerto la possibilità di essere un investitore con una cifra di 50.000 dollari, avevo la possibilità di possedere un terzo di Apple. A questa proposta ho detto di No, e ancora oggi me ne pento. Steve è stato un buon amico, un grande visionario, un uomo che ha cambiato il mondo.”

Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…