Il nuovo dispositivo della casa di Cupertino é sul mercato statunitense, canadese, tedesco, francese, australiano e del regno unito da quattro giorni e i fortunati nuovi possessori di iPhone 4S hanno modo di tutte le novità introdotte da Apple.



Secondo alcune segnalazioni, pervenute prevalentemente da utenti americani, il dispositivo non sarebbe esente da problematiche ed alcune funzionalità presenterebbero difetti che ne rendono difficoltoso, se non impossibile, l’utilizzo.

Alcuni dispositivi presenterebbero un particolare difetto a livello grafico: la colorazione dello schermo su alcuni modelli sembra deviare infatti verso una sfumatura gialla rendendo poco gradevole l’impatto con l’interfaccia grafica (un problema analogo si verificò su iPhone 4) ma pare che questa problematica si risolverà presto con l’uso del dispositivo perché trattasi di residui di lavorazione (probabilmente, come nel caso di iPhone 4, si tratta di residui collosi non ancora completamente asciugatisi).

Ma veniamo ai problemi di funzionalità sopra citati, uno dei principali ostacoli è proprio iCloud, il nuovo servizio gratuito di Apple che permette di accedere a musica, foto e documenti direttamente dall’iPhone o dall’iPad, ovunque ci si trovi (anziché sul computer, i software vengono installati direttamente sulla rete, in una sorta di «nuvola»), ebbene tale servizio sta creando non pochi problemi agli utenti di vecchia data possessori di account MobileMe: in molti casi, infatti, risulta impossibile tramutare il proprio account per l’accesso ad iCloud a causa di un indirizzo di posta elettronica utilizzato per la registrazione al servizio oramai dismesso da Apple differente da quello registrato come ID Apple. Il centro assistenza telefonico Apple in poche occasioni è riuscito a fornire un aiuto concreto.

Altre problematiche arrivano da SIRI, l’assistente vocale avanzato per iPhone 4S, diversi utenti hanno infatti segnalato l’impossibilità di ottenere una risposta da parte del servizio a causa di un errore legato alla connessione di rete, in alcuni casi il problema é stato risolto con un semplice reset delle impostazioni del dispositivo (Impostazioni->Generali->Ripristina->Ripristina impostazioni). Ricordiamo che SIRI é comunque ancora in fase Beta.

Alcuni utenti Verizon hanno, inoltre, lamentato rallentamenti nella connettività 4G, la quale è risultata per diverso tempo procedere a singhiozzo mentre in altri casi del tutto non funzionante.

Per finire ci sono state tantissime segnalazioni su applicazioni non ancora pienamente compatibili con iOS 5, continui crash ne hanno reso impossibile l’utilizzo, alcune apps, tipo Google Voice, sono state addirittura rimosse da App Store in attesa di un aggiornamento…

Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…