Avrete sicuramente sentito parlare della pellicola indipendente che narra la vita del compianto Steve Jobs dal 1971 al 2000 ed interpretato da Ashton Kutcher. Non si tratta, ovviamente, del film che sicuramente sbancherà i botteghini, basato sulla biografia di Walter Isaacson su cui Sony sta lavorando… ma molti Apple boys stanno prestando molta attenzione a questo film indipendente. Sappiamo che Kutcher ci sarà ed in una recente intervista con il produttore Mark Hulme ha rivelato il titolo del film Jobs: Get Inspired e la trama riguarderà, appunto, la vita di Jobs dal 1971 al 2000.



A quanto pare per qualcuno il film potrebbe deludere anche le nostre più rosee aspettative e in molti lo definiscono già “terribile”…

CultOfMac ha realizzato una lista di cinque motivi per cui il film Jobs: Get Inspired sarà fonte di delusione, vediamoli insieme:

  • E’ prodotto da Mark Hulme che ha fatto i suoi soldi come il fondatore della Five Star Institute che è una compagnia di publishing, marketing e spettacolo. Non che un milionario di Dallas che produce due riviste non possa essere il prossimo Spielberg, ma gli imprenditori non sono esattamente noti per la loro visione cinematografica.
  • La trama si concentrerà sul periodo 1971-2000, che è abbastanza simile a quello dei Pirati della Silicon Valley. Abbiamo bisogno di un altro film che cerca di catturare quasi 30 anni di vita Jobs in meno di due ore? Può esplorare gli aspetti della vita di Steve in un modo che non è stato ancora tentato?
  • Joshua Michael Stern è il regista. Se hai appena detto “chi diavolo è?” non sei il solo. Stern ha un paio di film all’attivo, tra cui Swing Vote, interpretato da Kevin Costner. Perché è stato scelto Joshue Michael Stern per dirigere Jobs: Get Inspired“? Probabilmente perché era il regista più economico con una certa esperienza (questo è un film indie, dopo tutto).
  • Si chiama Jobs: Get Inspired. Per essere onesti, si tratta di un “titolo provvisorio” e speriamo che venga modificato in qualcosa di meglio. Un grande titolo è la chiave per un film, soprattutto quando si sta cercando di vendere Ashton Kutcher come un vero attore drammatico. Non c’è bisogno di avere grandi doti artistiche, ma non dovrebbe avere una certa abilità? Stiamo pur sempre parlando di un film su Steve Jobs!
  • Il film probabilmente non sarà molto critico verso Jobs e sarà più un film “di apprezzamento”, pur avendo la libertà creativa di essere un film indipendente.

Alla domanda se gli amici di Steve Jobs e la famiglia apprezzeranno il film, Hulme ha risposto:

“Abbiamo previsto che il film sarà un ritratto accurato e ispiratore della sua vita affascinante e l’enorme impatto che ha avuto sul mondo, quindi sì ci aspettiamo che la sua famiglia e gli amici lo apprezzino”.

In sostanza Jobs: Get Inspired, sarà prodotto da un ragazzo senza esperienza, scritto da uno scrittore sconosciuto, con un regista che non ha fatto film degni di nota pur avendo lavorato con grandi attori. E sarà protagonista un attore che è noto più per altri motivi che per le sue commedie romantiche.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…