HTC ha risposto alle accuse mosse dagli utenti sul fatto che due dei suoi smartphone, HTC Sensation e HTC EVO 3D, registrino il comportamento degli utenti. Come scoperto da TrevE, membro del forum InfectedROM, IQ Carrier e altri quattro altri processi raccolgono statistiche sull’utilizzo e trasmettono i dati in background ad HTC.



HTC ha confermato la veridicità di quanto scoperto ma ha anche fatto notare che tutti i dati raccolti dai dispositivi in ​​questione sono criptati e sono privati dei dati di identificazione dell’utente. Inoltre, il venditore insiste sul fatto che i dati sono inviati ad HTC solamente se l’utente ha attivato la funzione di segnalazione degli errori.

HTC, come la maggior parte dei produttori, ha una funzione di segnalazione degli errori sui nostri dispositivi, se sul telefono si verifica un errore, si ha la possibilità di inviare le specifiche dell’errore riscontrato in modo che possiamo migliorare i nostri dispisitivi correggendo i Bug. Tutti i dettagli sono nella nostra politica di gestione della privacy.”

La dichiarazione continua rassicurando gli utenti che tutti i dati che potrebbero essere trasmessi in relazione ai processi scoperti da InfectedROM non sono utilizzati per spiare gli utenti, ma piuttosto per indagare su crash e altri errori imprevisti.


Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo cn i tuoi amici. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…