Un nuovo progetto Apple si avvicina per stupire ancora una volta i fan di iPhone e iPad, una nuova tecnologia in grado di riconoscere i volti potrebbe essere inclusa già dalla prossima release di iOS 5 che, quindi, includerà rinoscimento facciale sia per lo smartphone che per il tablet di casa Cupertino.

Apple ha di fatto depositato nel giugno 2009 un nuovo brevetto presso il US Patent and Trademark Office, ma solo questa settimana si é iniziato a rumoreggiare forse per una possibile implementazione iOS 5, il nome del brevetto é “Low Threshold Face Recognition”.



La soluzione di Apple si sembrerebbe davvero efficace infatti piuttosto che analizzare aggressivamente l’intera faccia di un utente con conseguente spreco di tempo e risorse, si baserebbe su una “porzione alta di informazioni” del volto umano. Potenziali porzioni per le informazioni potrebbero includere gli occhi, una bocca, o la punta del naso. Riconoscendo le caratteristiche individuali ed uniche del volto di un utente, il sistema potrebbe scalare la distanza tra gli occhi e la bocca. Tale distanza potrebbe quindi essere misurata con l’immagine di riferimento originariamente catturata da parte dell’utente per confermare che è in realtà la stessa persona.

Grazie a questa soluzione che non inciderebbe drasticamente sul consumo della batteria, il riconoscimento facciale potrebbe essere costantemente attivo, quindi un utente potrebbe semplicemente puntare un iPhone o iPad sulla propria faccia ed accedere alla schermata Home senza dover utilizzare lo slide to unlock.

Il tutto potrebbe essere realizzato attraverso un “filtro di colore arancione” che cattura la “presenza di un volto umano di fronte alla telecamera. Questo filtro dovrebbe essere usato anche per rilevare il tono della pelle di una persona e misurare la distanza del proprio viso dalla fotocamera. Sulla base delle informazioni ricavate, il sistema farebbe accedere al dispositivo con il profilo utente precedentemente configurato a seconda dell’utente che si pone di fronte all’obiettivo.

Nei primi mesi del 2010, prima che l’iPad fosse annunciato, il Wall Street Journal ha rivelato che un prototipo di tablet touchscreen Apple avrebbe usato una fotocamera anteriore per riconoscere i volti degli utenti, permettendo così di avere un dispositivo facilmente condivisibile da tutta la famiglia.

Per non perdere ulteriori novita al riguardo, restate sintonizzati sui nostri canali.

Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook


Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter ed inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…