Aduc e Polizia postale avvertono: le mail inviate dal sito non hanno alcun valore legale, non fatevi spaventare e denunciate la cosa.

Continua la truffa del sito Italia-Programmi.net. Più il tempo passa e più aumentano le segnalazioni degli utenti circa una truffa che con il tempo sta raggiungendo dimensioni davvero rilevanti: dallo scorso giugno, infatti, Italiaprogrammi raccoglie registrazioni di ignari utenti che credono di registrarsi ad un sito internet di download gratuiti ma successivamente, invece, si sono visti richiedere (tramite email di minaccia e posta ordinaria) il pagamento di 96 euro di abbonamento



Eccovi il punto della situazione ed alcuni consigli su come agire di fronte a tale sollecito di pagamento.

| La “minaccia”

Ecco degli estratti di una delle mail con le quali Estesa Limited richiede il pagamento immediato della somma (ovviamente il contenuto è stato censurato per garantire la privacy dell’utente che ci ha inviato la segnalazione). Noterete sicuramente degli errori di battitura, colpa di chi ha scritto la mail:

Oggetto: Italia-Programmi.net – Ultimo avviso di pagamento prima dell esazione da parte del tribunale

Gentile Signora ****,

purtroppo ad oggi non abbiamo ancora ricevuto il pagamento della nostra fattura del **/**/2011 per l’utilizzo della nostra piattaforma di download www.italia-programmi.net (tutte le attivita di utilizzo da parte Sua sono state registrate e dimostrabili e inoltre documentabili per il tribunale).
Al momento della conclusione del contratto Lei ha utilizzato il seguente indirizzo IP: ****** / ******* (Orario di iscrizione: ********)
(Attraverso questi dati puo essere dimostrata senza dubbio la conclusione del contratto).

Dato che la fattura non e ancora stata saldata nemmeno dopo i vari solleciti, saremo costretti a passare la pratica al recupero crediti, che a sua volta si occupera della fattura non ancora saldata e provvedera a rivendicare il credito per vie legali in tribunale.

Con la presente Le riserviamo l’ultima possibilita  di provvedere al pagamento della fattura in modo extragiudiziale, se non usufruisce di questa possibilita, dovra prendere in considerazione ulteriori altre spese a Suo carico, come: avvocati, tribunale e recupero crediti non ancora pervenute:

Ammontare non ancora pervenuto:   96,00
Commissioni di sollecito:         14,50
—————————————
Ammontare totale:            EUR 110,50

Indicare per favore la seguente causale: ****

Per poter effettuare il bonifico La preghiamo di utilizzare le seguenti coordinate:

Beneficiario: Estesa Ltd.
IBAN: CY30005001400001400154795201
BIC-Code: HEBACY2N

Causale: ******

Ulteriori chiarimenti per fatture e solleciti:

Su questo sito internet ha accettato im  modo esplicito le nostre condizioni di utilizzo. L’accesso sul suo sito www.italia-programmi.net e’un abbonamento a pagamento. Il pagamento dell’utilizzo del servizio deve essere versato 12 mesi in anticipo, come evidenziato dai nostri termini e condizioni generali.

Con il pagamento si accede al diritto di utilizzo del sito per 12 mesi. Onde evitare che una terza persona si registri con i vostri dati d’accesso, abbiamo messo in atto vari controlli di sicurezza, che saranno prova inconfutabile in caso di controversie.

Abbiamo inoltre inviato alvostro indirizzo E-mail i dati d’accesso con i quali si puo’beneficiare dei nostri servizi attivati da parte nostra con un email di conferma.

Al momento della registrazione, avete fornito i seguenti dati:

Nome / Cognome:  *********
Via numcivico :  *********
cap Citta’:      *********

Data di nascita: *********
Telefono:       *********
E-Mail:          *********

Per precauzione, al momento della registrazione, vi e’stato trasmesso e salvato L’indirizzo IP. Questo appare come: *********/*********. In caso di indagini penali e’posssibile risalire dall’indirizzo IP per identificare il computer, per vedere il tempo di applicazioni che e’stato utilizzato, tramite le autorita’ competenti. Poiche’i dati di connessione devono essere conservati almeno 6 mesi in base al diritto attuale, l’indagine penale e’promettente.

Cordiali saluti,
Il Team di Italia-Programmi.net
http://www.italia-programmi.net

……………………………….
Estesa Ltd. – Global Gateway 2478, Rue De La Perle, Providence, Mahe, Republic of Seychelles
E-Mail: support@italia-programmi.net

Registro di commercio: No. 079143, Seychelles Company Book

Il punto della situazione

Italia-Programmi.net (di proprietà di Estesa Limited, con sede legale nelle Seychelles)è indubbiamente un sito truffaldino, e lo si capisce dalle ormai tantissime vicissitudini relative al caso. Eccovene un veloce sunto:

  • dopo tantissime segnalazioni, la ADUC (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori, che sento doveroso elogiare per il lavoro che sta svolgendo) ha presentato un esposto-denuncia all’Antitrust, affinchè aprisse un procedimento contro la società che gestisce il sito;
  • a seguito dell’esposto, l’Antitrust ha aperto un’istruttoria, ed il 29 agosto 2011 ha intimato la società di cessare la sua condotta scorretta, ordinandole di:
    • non pubblicizzare sui vari motori di ricerca “la fruizione gratuita di software scaricabili dal sito www.italiaprogrammi.net”;
    • rendere chiaro sul sito stesso che si tratta di un servizio a pagamento;
    • cessare ogni attività di sollecito del pagamento del presunto abbonamento nei confronti di quei consumatori che hanno reso noto alla società di non aver mai inteso sottoscrivere alcun contratto, visto che la natura onerosa del servizio offerto era tutt’altro che chiara;
  • nonostante l’ordinanza dell’Antitrust, Italia-Programmi ha continuato le sue attività, modificando la pagina di regisrazione al sito: non c’e’ piu’ scritto “Crea il tuo account”, ma “Crea il tuo account a soli 8 euro al mese”. La modifica e’ stata protocollata dall’Antitrust in data 20 settembre 2011;
  • successivamente però, la ADUC ha scoperto, sempre grazie alle segnalazioni degli utenti, che la modifica apportata era una beffa: operava solo in orario lavorativo, mentre di sera e di notte (quando gli uffici dell’Antitrust sono chiusi)veniva riapplicata la vecchia dicitura.
  • dal 18 ottobre in poi, la modifica è stata completamente eliminata, ed il sito è ritornato alla sua ingannevolezza (attualmente – 29 gennaio 2012 – sul sito Italia-Programmi è leggibile chiaramente la dicitura “Crea il tuo account a soli 8 euro al mese”);
  • è stata quindi premura dell’ADUC, integrare la denuncia fatta all’Autorità, che è intervenuta nuovamente intimando Estesa Limited di ottemperare a quanto da essa gia’ comunicato a fine agosto.
  • In seguito, L’Autorità ha emesso un ulteriore nota comununicando di aver interessato anche la Procura della Repubblica, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza.
  • Il 4 gennaio 2012 l’Antitrust ha multato Estesa Limited per un milione e mezzo di euro ed ha trasmesso il tutto alla Procura della Repubblica.
  • La vicenda Italia programmi sta per chiudersi, almeno per quanto concerne l’attivita’ dell’Antitrust che ha pubblicato sul sito istituzionale una nota in cui comunica che il provvedimento finale e’ atteso per febbraio 2012. Benche’ lo sforzo compiuto dall’Antitrust sia lodevole, esso non e’ sufficiente: anche a seguito di una condanna Italia-programmi continuera’ ad operare, come e’ gia’ accaduto dopo il provvedimento cautelare dell’AGCM del 25 agosto 2011, rimasto completamente disatteso.

Nonostante questi importanti provvedimenti, il malaffare di queste persone non viene bloccato. FATE ATTENZIONE!

| Come muoversi se si è stati truffati

E’ in situazioni come questa che si apprezza davvero tanto il lavoro svolto dalle numerose associazioni per i consumatori. Ed è proprio grazie all’ottimo lavoro svolto dall’ADUC che possiamo scrivervi qualche consiglio per chi ha fatto la registrazione e riceve i solleciti di pagamento:

  1. non pagare niente e ignorare ogni loro richiesta, che’ non ha valore legale. Per spiegare meglio il tipo di intimazioni al pagamento che arrivano, le stesse vengono inviate anche a chi ha – suo malgrado – fatto il pagamento. Inoltre è molto importante che teniate conto che tutte le intimidazioni vengono effettuate tramite dei metodi che non hanno alcun valore: una email ordinaria o una posta ordinaria/prioritaria non costituiscono una “prova legale” e quindi possono essere semplicemente ignorati. Diversamente succederebbe se riceveste la richiesta tramite Posta Raccomandata a/r, ma come potete immaginare non è mai capitato che la Estesa Limited utilizzasse questo metodo di consegna.
  2. fare un esposto/querela alla Procura della Repubblica della propria citta’, per sollecitare l’intervento di queste autorita’ sul piano penale, come viene spiegato dall’ADUC in questo articolo. Ecco il modulo da utilizzare, da riempire con i propri dati e adattare al proprio caso, da presentare (di persona o tramite invio di raccomandata a/r) alla Procura della Repubblica competente per il proprio luogo di residenza.
  3. continuare ad inviare le vostre segnalazioni all’ADUC, per eventuali integrazioni istruttorie da produrre alle autorità competenti, corredate se possibile da documentazione: cio’ consentira’ di comprendere l’estensione del fenomeno, dato che sicuramente verra’ tenuto in considerazione ai fini di eventuali sanzioni e condanne. Cliccate qui per inviare una segnalazione all’Associazione per i diritti degli utenti e consumatori.
  4. Per ulteriori informazioni o chiarimenti, il servizio di consulenza dell’ADUC risponde dal lunedi’ al venerdi’ (ore 10 – 18) al n. 895.96.97.997

Insomma ragazzi, il discorso è semplice: prima di tutto è essenziale che ricordiate di non registrarvi a siti che non conoscete, sopratto quando vi viene chiesto di inserire tutti i vistri dati anagrafici. Inoltre non fatevi spaventare dalle intimidazioni che vi arrivano (ripeto, tramite dei mezzi che non hanno alcun valore legale) e ricordatevi sempre che associazioni come l’ADUC sono a vostra disposizione per aiutarvi, sostenervi e soprattutto per far valere i vostri diritti.

Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+twitterfacebook


Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter ed inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…