Chiunque si occupi di web design, per lavoro o per hobby, sa che avere una versione mobile-friendly del proprio sito è ormai indispensabile per non cadere in maniera drastica nei risultati di ricerca di una dei maggiori motori di ricerca al mondo: il 21 aprile 2015 è stato infatti il giorno del cosiddetto “mobilegeddon”, la data in cui Google ha ufficialmente incluso la presenza di una versione per dispositivi mobili come uno dei fattori di ranking per il posizionamento dei siti web.

mobilegeddon-google



La ragione di questo nuovo importante aggiornamento dell’algoritmo di Google, sta nell‘aumento dell’utilizzo di smartphone e tablet: in Italia si è registrato un audience totale di 17,4 milioni di utenti al giorno (pari al 40% degli italiani tra i 18 e i 74 anni), per un tempo di connessione giornaliero di un’ora e 40 minuti a persona (dati Audiweb relativi al 15-01-15).

Sito-Mobile-Friendly

Questa tendenza ha naturalmente colpito anche altri settori, in particolare quello dei videogiochi, e, con l’avvento degli smartphone di ultima generazione, ha in un certo senso costretto le più grandi compagnie di gaming a gestire due prodotti e due mercati in parallelo. Se è vero infatti che le versioni per pc e console differiscono, ma rimangono in sostanza molto simili tra loro, le versioni per smartphone invece sono davvero un altro paio di maniche e differiscono per tipo di gameplay, target di utenza, sistema di controllo e così via. Tra i colossi del settore si è recentemente espressa Konami, (la game house di videogame tra i più conosciuti come PES, Castlevania e Metal Gear Solid) attraverso la voce del CEO Hayakawa: “la nostra principale piattaforma sarà il mobile … il mobile è il futuro del gaming e il mobile sarà il punto di collegamento tra il grande pubblico e il mondo gaming”.

mobile-gaming

L’importanza dell’essere mobile-friendly è quindi indiscutibile e lo sanno ormai bene le società che agiscono all’interno del mercato del web hosting e della creazione di siti, blog ed e-commerce. Le società provider di servizi di questo tipo fanno quindi a gara per offrire ai propri clienti soluzioni semplici ma efficaci per restare al passo coi tempi. Tra le tante citiamo ad esempio la compagnia tedesca 1&1, attiva da ben 26 anni nel mercato, che mette a disposizione dei suoi clienti il tool 1&1 mobile site builder. Attraverso questo tool è possibile creare una versione web mobile del proprio sito automaticamente e senza bisogno di avere alcuna conoscenza tecnica.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…