Certo, non è così facile: per scambiare i dati tra un computer Apple e un PC è necessaria molta pazienza e la conoscenza delle rispettive logiche di lavoro. Se poi eventualmente desideriamo inserire nella nostra rete domestica, anche un iPad o un iPhone, dobbiamo prepararci ad affrontare una serie rilevante di limitazioni. Il primo, vero, problema consiste nella scelta, fatta inizialmente da Steve Jobs, di fornire alle piattaforme della Mela più famosa al mondo un unico ponte di connessione verso il mondo esterno: iTunes.



iTunes non è solo un programma per la riproduzione di elementi multimediali, ma un complesso centro di connessione in grado di sincronizzare le applicazioni, scambiare i dati fra i principali software, effettuare gli aggiornamenti dei programmi tramite l’App Store e persino realizzare acquisti online. Anche la prima installazione dell’iPad e degli altri prodotti Apple, avviene tramite la connessione ad iTunes e l’utilizzo di un e l’utilizzo di un Apple ID. Quest’ultimo, che altro non è che un accesso diretto a tutte le funzionalità online rese disponibili dalla casa di Cupertino, è l’altra chiave di volta dell’intero processo di integrazione dei dati. Senza un Apple ID non è quindi possibile utilizzare gli strumenti evoluti di iTunes che ridiventa, quindi, un semplice lettore di file audio e video.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…