HP ha annunciato, ieri, che ci vorranno circa 100 milioni dollari per coprire l’inveduto del proprio TouchPad nelle catene americane. Ma la notizia che ha fatto più scalpore é stato l’annuncio della la cancellazione totale di webOS, il potenziale spin-off del proprio business PC. In sostanza, l’azienda chiuderà la produzione di tutto l’hardware basato su webOS



La tavoletta TouchPad è arrivata nel mese di luglio. Appena un mese dopo, HP, ha ridotto il suo prezzo di 100 dollari dato l’insuccesso in termini di vendite e di considerazione del mercato. Tuttavia, un analista ha suggerito che lo sconto potrebbe essere stato controproducente perché i clienti si aspettano che il prezzo scenda ulteriormente prima di acquistarlo…

Ad ogni modo l’azienda ritirerà dal mercato il TouchPad e aprirà webOS all’uso da parte di terzi anche se difficilmente, analizzando la realtà del mercato dove Android e Windows 8 paiono essere le uniche vere alternative agli iPad ed a iOS, HP troverà produttori disposti ad accollarsi un sistema operativo che non ha mai decollato…

Questo triste annuncio prospetta una realtà davvero pesante e cioé che HP potrebbe aver intenzione di vendere l’intera divisione di personal computer dove le ultime analisi dimostrano come l’azienda nonostante abbia registrato 9,6 miliardi di dollari di vendite delle unità PC hardware, abbia anche, però, realizzato solamente 569 milioni di dollari in profitti. Il suo margine risulta, quindi, essere del 10,46% contro Apple che mantiene un margine operativo del 30,43%. Secondo una analisi di giugno, Apple ha più profitto dalla vendita di un Mac che HP dalla vendita di 7 PC…


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…