Gli acquisti online stanno velocemente prendendo piede anche in Italia, come evidenziano i numeri dell’ultimo rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione via web. Certo siamo sempre indietro rispetto alla media dei paesi più evoluti ma la percentuale degli utenti internet italiani che fa shopping col computer, il tablet e lo smartphone è salita al 43.5% per un totale di circa 15 milioni di cittadini. Ci sono ancora varie problematiche e incertezze che forse nuove modalità di pagamenti sicuri e alternativi all’uso di carta di credito o conto corrente potranno aiutare a superare.

Privacy



Gli italiani che fanno acquisti on line sono principalmente attratti dalla comodità di fare shopping da casa e dalla semplicità d’uso dei vari ecommerce e store, ma più di un terzo lo fa per risparmiare: il 37.1% infatti sa che comprando su internet spesso si hanno varie agevolazioni e sconti, ci sono promozioni interessanti e si possono accumulare vari bonus. Altro fattore fortemente considerato è la possibilità di confrontare più velocemente prodotti e prezzi rispetto ai canali tradizionali di compravendita.

Ma gli ostacoli al commercio on line in Italia sono forti, più che negli altri paesi europei, negli Stati Uniti e in buona parte dell’Asia. Certamente la minore alfabetizzazione digitale degli italiani e le infrastrutture meno performanti sono un grosso problema, ma più di tutto è forte la paura di incappare in frodi on line e nei furti di dati sensibili e di accesso al conto corrente o alla carta di credito. Timori che sono molto diffusi tra gli over 65 e nelle fasce meno istruite della popolazione, quasi il 70% degli italiani che naviga su internet.

In realtà l’affidabilità degli ecommerce italiani è tra le più alte in Europa, mentre per quel che riguarda la sicurezza dei pagamenti molto è nelle mani degli utenti che non devono cadere nelle varie trappole tipo phishing e mantenere il pc sempre aggiornato in termini di sicurezza. Ma alcune interessanti novità daranno di sicuro una mano da questo punto di vista.

phishing

Un servizio molto interessante e sicuro e attivo già da qualche anno anche in Italia è Paysafecard.

Il servizio consente di pagare on line senza usare nè il conto corrente, né la carta di credito, ma utilizzando una carta prepagata usa e getta. Basterà registrarsi al sito di Paysafecard, ricercare uno dei 450.000 punti vendita in Europa e comprare la carta prepagata, dal valore nominale di 10, 25, 50, 100 euro. Come le normali carte di credito, la carta Paysafecard è dotata del classico numero di carta da usare appunto per il pagamento sui vari ecommerce e store on line. Per acquistare la carta Paysafecard non occorre dare nessun dato, non c’è da collegarla al conto corrente, quando è esaurita se ne può comprare subito un’altra.

Insomma, il futuro del commercio è senz’altro su internet, almeno per una grande varietà di prodotti di uso quotidiano come smartphone, tablet, computer, accessori, vestiti e persino la spesa del supermercato; gli italiani stanno imparando ad approcciarsi a questo comodo canale di vendita e, per fortuna, la sicurezza sta migliorando sempre più velocemente. Una grande occasione per risparmiare sugli acquisti.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…