Ieri Apple ha rilasciato iTunes 10.5.1 con cui è possibile finalmente utilizzare iTunes Match, il nuovo servizio che consente agli utenti di memorizzare la propria musica su iCloud (non solo quella acquistata tramite iTunes) con un abbonamento annuo al prezzo di 24,99$. Ma in cosa consiste effettivamente questo servizio? Scopriamolo insieme.



| Cos’é iTunes Match

Come abbiamo detto, iTunes Match è un nuovo servizio che offre la possibilità di accedere alla proprie playlist musicali da qualsiasi device connesso al web. Pagando infatti un abbonamento annuale di 24,99$, iTunes Match andrà a scansionare i vostri brani presenti su iTunes, fino ad un massimo di 25.000 pezzi.

Per attivare il servizio sarà necessario, aprire iTunes, cliccare su “Store“, quindi “Attiva iTunes Match“, pagare l’abbonamento e far partire la scansione. Al termine si potrà sfruttare il servizio da qualsiasi device, andando su Impostazioni–>Musica e pondendo su “on” “iTunes Match” e “All Music“. In seguito avviando l’applicazione nativa Musica, tutti i brani avranno una nuova icona con il simbolo di iCloud, selezionando il brano verrà momentaneamente scaricato sul dispositivo e rimarrà in memoria per alcune ore e disponibile, quindi, per l’ascolto.

iTunes Match lavorerà su un massimo di 5 computer autorizzati ad utilizzare il nostro account iTunes, oltre a 5 dispositivi iOS e si potranno, inoltre, collegare fino a 2 Apple TV.

iTunes Match funziona solo con le canzoni, in altre parole, esclude audiolibri, suonerie, iTunes LP e iTunes Extra.

Ricordiamo che il servizio iTunes Match è per ora avviabile nel solo territorio americano. La sua ufficializzazione qui in Italia è attesa per i primi mesi del 2012.

| Come funziona iTunes Match

iTunes Match raccoglie dati su ogni canzone presente sul nostro computer, li invia ai server Apple per ulteriori elaborazioni e se viene trovata una versione migliore di una canzone, Apple, sostituisce la copia con ques’ultima. Se una versione migliore non esiste, a quel punto il sistema caricherà il brano direttamente sull’account iCloud. Da qui, l’utente sarà in grado di scaricare e installare i brani su qualsiasi dispositivo, quindi iPhone, iPod touch o iPad ed ogni canzone sarà disponibile in formato AAC 256 Kbps.

Ecco quanto affermato da Apple su iTunes Match:

“iTunes determina quali canzoni nella nostra collezione sono disponibili in iTunes Store. Qualsiasi musica trovata viene automaticamente aggiunta ad iCloud e può essere ascoltata in qualsiasi momento e su qualsiasi dispositivo. Poiché ci sono più di 20 milioni di canzoni in iTunes Store, è molto probabile che la nostra musica sia già in iCloud. Per le poche canzoni per cui non c’è corrispondenza, iTunes dovrà caricarle da zero ed inoltre ne migliorerà la qualità automaticamente a 256Kbps anche se la copia originale era di qualità inferiore.”

| Quanto Costa iTunes Match

Per il servizio iCloud Apple chiede 24.99€ come canone annuale ed essendo attivo solo negli States per ora siamo solo a conoscenza di questa tariffazione, permette di memorizzare fino a 25.000 brani musicali. Tuttavia le canzoni acquistate tramite iTunes non contano per questo limite.

I primi commenti dagli USA sono assolutamente favorevoli per questa nuova funzione che, a detta di chi l’ha provata, funziona egregiamente e risulta molto comoda ed utile. Riteniamo che 24.99$ l’anno siano un prezzo molto ragionevole per la qualità e la tipologia di servizio offerto.


Partecipa al CONCORSO | Vinci La Biografia Ufficiale di Steve Jobs su ondeNews!!! (in palio 3 copie)

Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter ed inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…