I ragazzi di M.I.C. Gadget sono riusciti a fotografare il negozio di un finto Apple Store a Zhongshan, in Cina, prima e dopo la visita del team anti-contraffazione ed il risultato é davvero sbalorditivo…

Ebbene con un barbatrucco il titolare ha aggirato quanto gli era stato imposto dalle autorità, in quanto pur vendendo prodotti originali Apple, non può categoricamente ingannare i clienti truccando il suo negozio da Apple Store. Il negozio ha di conseguenza rimosso la “foglia” dall’insegna del logo di Apple che domina incandescente sulla parte frontale dell’edifico…

Il resto é rimasto tutto simile ad un Apple Store, dipendenti con t-shirt blu compresa. Ma volete sapere qual’é la cosa paradossale? Il negozio offre anche servizi di Jailbreaking… Infatti chi acquista un dispositivo può direttamente farlo diventare Jailbroken dal personale e far installare apps non autorizzate da Apple

Il dipartimento di pubbliche relazioni della casa di Cupertino ha dichiarato:

“Abbiamo pubblicato un elenco dei rivenditori autorizzati sul nostro sito ufficiale, e c’è solo un rivenditore autorizzato a Zhongshan. Sinzd (il negozio falso Apple) ha affermato di essere autorizzato da un “agente Internazionale” di Apple, ma non abbiamo mai sentito parlare di alcuna autorizzazione… Il loro atto ha violato i nostri marchi registrati in Cina, informeremo i reparti che che si occupano di contraffazione della nostra azienda, e svolgere ulteriori indagini in materia.”

Ma il negozio di Zhongshan non é il solo ad aver usato il trucchetto dell’eliminzaione della foglia, guardate l’insegna di questo negozio situato a Kunming (sempre in Cina):



Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo cn i tuoi amici. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…