Dom Leca e il Team di Sparrow confermano la triste notizia: per abilitare le notifiche push dei messaggi in arrivo su iPhone sarà necessario un abbonamento annuale.



[app 492573565]

Molti attendevano l’aggiunta di questa caratteristiche nel popolare client email, ma la previsione di un abbonamento di sicuro spingerà ancora più utenti verso il jailbreak dell’iPhone, dove basta scaricare Sparrow Push per aggiungere diverse caratteristiche al client senza costi aggiuntivi.

Per gli altri, invece, la possiblità di abilitare le notifiche push sarà prevista in una  futura versione di Sparrow per iPhone.

Nello stesso blog post annunciata anche la nuova versione di Sparrow per iPhone 1.2, aggiornata con nuove caratteristiche: supportato in nove lingue  (Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Italiano, Giapponese, Olandese, Russo e Cinese), permette la possibilità di comporre messaggi in landscape e fornisce una navigazione semplificata tra i messaggi con swipe verso l’alto e verso il basso; si aggiunge anche la possibilità di rinominare, creare o eliminare etichette e cartelle.

Numerose ottime funzionalità che hanno reso popolare il client email e che ora rendono ancor più deludente la notizia ufficiale della mancanza di Push. Riportiamo dal post sul blog ufficiale:

Purtroppo Apple ha confermato che non sono disposti ad alcuna eccezione e a Sparrow NON sarà concesso alcun privilegio. Questo significa che Push sarà integrato come abbonamento annuale in un futuro aggiornamento di Sparrow

Mentre la versione 1.6 per Mac è in via di sviluppo, l’attuale versione 1.2 è disponibile su App Store al costo di 2,39 €.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…