Fox News annuncia la morte di Obama su Twitter – Attacco di un hacker.

«Il presidente Barack Obama è morto». Con queste parole Fox News lancia un annuncio shock su Twitter che fa tremare il mondo intero. Un triste 4 luglio per gli americani che si apprestavano a festeggiare il Giorno dell’Indipendenza. Ma dopo poco arriva la smentita. La vittima non è il presidente degli Stati Uniti, ma l’account dell’emittente televisiva vittima dell’attacco di un hacker.

Colpito da due proiettili. Intorno alle 2 del mattino (ora locale) da @foxnewspolitics, uno degli account Twitter del canale all new, arrivano i primi messaggi ai 33.000 seguaci del canale che mandano in crisi il mondo intero: «Il presidente Barack Obama è morto». Al primo tweet ne sono seguiti altri, che hanno aggiunto dettagli alla notizia: «Circa 45 minuti fa è stato colpito da due proiettili nella zona pelvica e al collo. L’attentatore non si conosce». Pochi minuti dopo un altro post precisava ancora: «Barack Obama colpito due volte al ristorante Ross nello Iowa». Gli hacker non si sono fermati. Dopo poco sempre dall’account Twitter di Fox News esprimevano i migliori auguri al nuovo presidente degli Stati Uniti: «Auguriamo a Joe Biden un in bocca al lupo quale nuovo presidente degli Stati Uniti. In questi tempi di follia, c’è finalmente una luce alla fine del tunnel». Messaggi ripresi e condivisi dai followers del network di Rupert Murdoch che, secondo il quotidiano britannico “Guardian”, avrebbe già ripreso il controllo della sua pagina Twitter.

Le prime parole dalla Fox. In un comunicato, la Fox ha indicato che queste notizie sono inesatte, naturalmente, e «il presidente sta festeggiando il 4 luglio con la sua famiglia». La Fox riconosce che i pirati hanno pubblicato diversi messaggi falsi e tendenziosi sostenendo che «il presidente Obama è stato assassinato. Stiamo indagando sull’atto di pirateria, e FoxNews si rammarica per l’emozione suscitata dai falsi messaggi».

via | NewNotizie


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…