È definitivamente chiusa, purtroppo, la stagione estiva. Ciò non significa che non si possa organizzare un bel viaggio a Cattolica. La nota località della Riviera Romagnola dispone di molte opportunità anche per la stagione autunnale.



Vero è che quando si pensa a Cattolica la prima immagine che accorre è quella di spiagge e ombrelloni. È però altresì vero che la località non scompare con l’arrivo dell’autunno, cambiano semplicemente le opportunità per i turisti.

A Cattolica ci si può andare in ogni periodo dell’anno per un fine settimana di relax, per una notte di divertimento, per qualche giorno all’insegna dello sport o per un weekend culturale.

Il benessere può essere un’ottima scusa per regalarsi un viaggio a Cattolica. Molti hotel offrono ambienti spa di livello in grado di rigenerarci completamente con massaggi, bagni, saune e molto altro ancora.

Divertimento e Cattolica potrebbero essere sinonimi. Per la stagione fredda la località offre molte possibilità a giovani e famiglie per passare dei momenti di intrattenimento da ricordare. Dagli eventi legati ad Halloween ai grandi concerti, come l’imminente data di Emma e Marco Mengoni a Rimini.

I parchi di divertimento di Cattolica non vanno in vacanza durante la stagione fredda. C’è ancora la possibilità di visitare l’Acquario Le Navi, di vedere l’Italia in Miniatura o di godersi le giostre di Mirabilandia per esempio.

L’autunno è particolarmente amato dai cicloturisti che in questo periodo dell’anno possono godersi il clima temperato e l’assenza della massa di turisti per praticare i numerosi itinerari in bicicletta possibili sulla costa e nell’entroterra di Cattolica. Lo stesso vale per gli appassionati di trekking e nordic walking: i percorsi disponibili sono molti e la stagione mite consente di andare in escursione senza l’eccessiva calura estiva.

La città di Cattolica ha un bel centro storico, composto di palazzi antichi e di piazzette suggestive. Una visita la merita la chiesa di San Pio V, patrono della città. A livello culturale possono essere molto interessanti anche i borghi circostanti dell’entroterra romagnolo, dominato in passato dai Malatesta che hanno il merito di aver arricchito di rocche e castelli la zona.

A braccetto con il turismo culturale troviamo quello enogastronomico. A Montefiore, a pochi chilometri da Cattolica, per tutto il mese di ottobre la domenica è possibile visitare la sagra della castagna. Ad Acqualagna e a Sant’Angelo in Vado in autunno sono presenti la Fiera nazionale del Tartufo Bianco e la Mostra Nazionale del Tartufo Bianco delle Marche. C’è poi la Fiera dell’Oliva e dei prodotti autunnali di Coriano per scoprire vini e oli di pregio. E ancora la Fiera del Formaggio di Gossa a Talamello. L’autunno è decisamente la stagione migliore per aproffittare delle sagre paesane e delle fiere che raccontano la gatronomia emiliana.

Per il periodo autunnale le strutture ricettive offrono prezzi molto convenienti per tutti i turisti. L’accoglienza emiliana, sempre calorosa e famigliare, è a disposizione dei turisti in ogni periodo dell’anno. Le offerte a Cattolica comprendono pacchetti speciali in abbinamento ai parchi di divertimento o agli eventi in programma.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…