Quando si sceglie l’arredamento della casa un componente fondamentale e sul quale si deve riflettere con attenzione sono sicuramente le tende, che si devono adattare allo stile di tutta la stanza, dare il giusto grado di lumonisità ed eventualmente isolare da luce e calore esterni. La soluzione delle tende a rullo è particolarmente indicata per stili d’arredamento moderni, eleganti e anche minimalisti, e si adatta alla perfezione a situazioni in cui si deve risparmiare spazio oppure prediligere la praticità, come ad esempio in ufficio o nello studio, in quanto il loro particolare meccanismo consente di far sparire la tenda all’interno dell’anta superiore che può anche essere quasi invisibile. Vediamo dunque in questa guida gli elementi necessari per scegliere le tende a rullo, una tipologia di tendaggi che sta riscuotendo sempre più successo anche per altri vantaggi che illustreremo in questo articolo.

tende_a_rullo



Come il nome fa intuire, la tenda si avvolge intorno a un rullo che si trova contenuto all’interno di un cassonetto posto nella parte superiore della finestra, della porta-finestra o della vetrata: un meccanismo del tutto simile a quello delle tapparelle insomma, con il tessuto che rimane teso e perpendicolare alla finestra grazie all’asta fissata al bordo inferiore della tenda. Come per le veneziane, anche con le tende a rullo l’avvolgimento può avvenire con corda o catenella ma ci sono anche modelli a molla, a manovella oppure automatici con motorino elettrico. Data la particolare tipologia e componentistica, esistono precisi standard di sicurezza che i produttori di tende  rullo devono rispettare, in particolare la direttiva EN 13120: è dunque importante affidarsi ad aziende come ad esempio RessTende, tra i marchi pionieri nel settore, che rispettino tali normative e diano la garanzia di tutte le certificazioni necessarie.

Fondamentalmente esistono due tipologie di tende a rullo, ovvero le tende a rullo libere che sono la soluzione più adatta per l’uso interno domestico, e le tende a rullo guidate che risultano generalmente più idonee per uso esterno o grandi vetrate in quanto più schermanti la luce ed il calore, ma anche per sale congressi, sale riunioni e simili dove si svolgono proiezioni perchè possono essere particolarmente schermanti.

Le tende a rullo hanno iniziato a diffondersi proprio in contesti professionali, negli uffici, nelle sale proiezioni e simili, ma in questi anni stiamo assistendo ad una rapida crescita del loro uso nei contesti privati in quanto le più moderne tendenze di arredamento prediligono le linee sobrie ed essenziali. Le tende a rullo, come è facile intuire, vengono anche incontro alle esigenze di praticità ed economicità di gestione dello spazio domestico perchè di facile applicazione, risultando particolarmente idonee dove non è possibile avere tapparelle o persiane grazie alle loro capacità coprenti e oscuranti. Da sottolineare un aspetto accennato poco sopra, quello dell’isolamento dal calore esterno: con le tende a rullo è possibile mantenere più fresca la stanza durante l’estate, avendo così un ambiente più confortevole e fresco risparmiando sulle spese dell’impianto di condizionamento.

Per alcuni modelli di tende a rullo, ovvero quelli che fungono anche da schermatura solare per superficie vetrata, sono disponibili le detrazioni fiscali dell’ecobonus che consentono di ridurre la spesa fino al 65%: queste agevolazioni saranno valide anche per il 2017, con anche la possibilità di salire di percentuale viste le novità inserite nella Legge di Stabilità presentata dal governo.

Infine, va detto che le tende a rullo consentono un’ampia personalizzazione di stili, colori e tessuti, ed hanno una discreta praticità per la pulizia periodica.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…