Le meduse sono degli invertebrati costituiti dal 95% di acqua, molto trasparenti, gelatinose e non molto visibili in acqua. Si muovono lentamente grazie alla contrazione ed il rilassamento delle fibre muscolari o vengono spinte a galla dalle correnti.



Le meduse hanno numerosi tentacoli riempiti con liquido urticante e al minimo tocco rispondono immediatamente espellendolo. Di solito vivono dove l’acqua è calda, salata e ricca di plancton di cui si nutrono.

Negli ultimi anni c’è stata una grossa proliferazione di meduse nei nostri mari dovuta a diversi fattori:

– il cambiamento climatico che ha aumentato la temperatura del mare.
– la pesca indiscriminata che ha fatto diminuire i predatori naturali delle meduse, come il tonno, il pesce spada, lo sgombro e le tartarughe.

E’ importante notare che il morso della medusa può urticare anche se questa è morta.

I sintomi più comuni delle punture di medusa sono:

– dolore istantaneo che assomiglia a quello di una scottatura, prurito, edema (gonfiore), piccole vescicole che indicano chiaramente la zona di contatto.

In aggiunta a questi sintomi molte persone presentano: nausea, vomito, diarrea, spasmi muscolari, reazioni allergiche.

L’intensità dei sintomi varia a seconda della zona colpita ed è maggiore in testa e sul tronco che alle estremità.

I bambini, le persone con problemi cardiovascolari e le donne in gravidanza dovrebbero essere accuratamente controllate dopo essere state punte da una medusa.

Raccomandazioni se si ha avuto una puntura di medusa:

– Non grattarsi assolutamente
– Raffreddare la zona per circa 15 minuti con del ghiaccio avvolto in qualcosa che impedisca il contatto diretto
– Sciacquare abbondantemente con acqua dolce
– Rimuovere i resti della medusa con delle pinzette evitando il contatto con le mani.
– Rivolgersi urgentemente ad un medico se la lesione è molto estesa.

Nonostante esistano degli unguenti, acquistabili in farmacia, da applicare sopra il morso della medusa riportiamo qui alcuni rimedi popolari:

– Applicare sul morso una bevanda a base di cola. I suoi componenti contribuiscono ad alleviare il dolore della puntura della medusa.
– Applicare sulla puntura ammoniaca o aceto diluiti al 50%

Ecco infine alcuni consigli per evitare di essere punti da una medusa:

– Non camminare a piedi nudi se ci sono meduse sulla spiaggia.
– Non ignorare le bandierine che ne indicano la presenza.
– Applicare la crema solare in maniera generosa perché riduce il contatto con la medusa
– Non toccare le meduse morte ed i loro frammenti
– Se si vuol fare il bagno, è consigliabile utilizzare una maschera per osservare l’acqua circostante

via | bloggeria


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…