La sensazione di gonfiore all’addome è un fenomeno molto comune. Nelle donne come negli uomini, che non dipende da fattori come corporatura o età. Ma è legato piuttosto allo stile di vita. Per questo basta osservare qualche semplice regola per riuscire a contrastarlo o potersi sentire a proprio agio in ogni situazione.



Nasce spesso da problemi di irregolarità intestinale, che nella maggior parte dei casi sono causati da uno stile di vita frenetico e poco equilibrato, soprattutto per quanto riguarda le abitudini alimentari. Per questo è importante riuscire a mantenere una certa regolarità nei pasti, compatibilmente con gli impegno quotidiani, prevedendo 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena) e 1-2 spuntini.

ABITUDINI ALIMENTARI: QUALCHE CONSIGLIO

  • Masticare con calma: mangiare in fretta puo’ rendere la digestione più lenta con conseguente rallentamento del transito intestinale, gonfiore e tensione addominale.
  • Consumare 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura e variare in base ai gusti, facendo attenzione alle eventuali intolleranze individuali. Per favorire la funzionalità intestinale è inoltre consigliabile consumare frutta e verdura cotte.
  • Ricordarsi di mettere a bagno i legumi prima della cottura e privarli della pellicola dura e indigeribile che li avvolge.
  • Aumentare il consumo d’acqua riducendo le bevande ricche di caffeina, gli alcolici, le bibite gassate e zuccherate in genere.
  • Utilizzare per qualche settimana i probiotici, fermenti che agiscono a livello intestinale, esercitando un  ruolo benefico sulla microflora intestinale.
  • Infine, è utile ricordare che anche l’esercizio fisico costituisce un ottimo mezzo per contrastare il gonfiore addominale. Bastano infatti semplici esercizi di stretching o pochi minuti di addominali, svolti con costanza, per rafforzare la fascia muscolare, agevolare l’elasticità dei tessuti e migliorare la tonicità della pancia.

Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…