Le porte legno sono eleganti, versatili, particolarmente adatte a chi, da un ambiente domestico, si aspetta atmosfere calde e accoglienti. In commercio se ne trovano di tanti tipi che facilmente si adattano ai diversi stili di arredamento, di pavimenti e pareti. La loro manutenzione non è complicata, magari, secondo la tipologia di porta, può essere più o meno impegnativa, ma se praticata sistematicamente le porte in legno potranno durare a lungo e in uno stato ottimale.

porta_scorrevole_legno



Per averne cura nel migliore dei modi sarebbe opportuno prevenire tutte quelle situazioni di degrado e usura che rischierebbero di comprometterne la funzionalità e l’estetica e dunque la durata nel tempo. Uno dei principali nemici delle porte in legno è l’usura meccanica, cioè quella che ne compromette la superficie a causa di attriti e sfregamenti, magari tra telaio e cornice o magari per malfunzionamento della maniglia che può graffiare il pannello della porta. Controllare che non ci siano attriti e nel caso vi fossero, trovare il modo per farli cessare sistemando i movimenti meccanici che evidentemente sono difettosi.

Attenzione ai tarli. anche se le porte sono ben trattate, potrebbe capitare che qualcuno riesca a penetrare e se non scoperto in tempo il danno sarà ingente. Utilizzare immediatamente un prodotto per eliminare i tarli e tappare eventuali buchi con prodotti specifici. Se invece la porta è stata rovinata da un eccesso di umidità, il rimedio sarà proporzionale all’entità del danno. Se preso per tempo, eventuali crepe possono essere camuffate con una spennellata di vernice protettiva specifica, se invece la porta è gonfia, quindi deformata dall’azione dell’umidità, purtroppo le soluzioni non saranno alla portata del fai da te, meglio rivolgersi a un professionista.

Un altro nemico della buona conservazione delle porte sono le pulizie effettuate con prodotti troppo aggressivi che potrebbero abradere la vernice. Utilizzare sempre detergenti specifici che si trovano in commercio o soluzioni di acqua e sapone neutro. Nel caso il danno fosse già stato fatto, se la porzione abrasa non è troppo vasta, si può tentare di ripristinarla con un velo di vernice trasparente.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…