Nell’ambito del servizio di traduzione asseverata si sente spesso parlare del traduttore giurato. Ma chi è  questa figura e di cosa si occupa nello specifico?

Traduzione



Le traduzioni giurate sono un particolare tipo di traduzione asseverata che presentano un valore legale. Esse servono infatti per rendere ufficiale il contenuto di documenti, certificati, titoli di studio e per questo motivo devono essere eseguite da professionisti qualificati. Purtroppo in Italia non esiste ancora un albo professionale dei traduttori, per cui spesso risulta difficile orientarsi tra le diverse offerte, soprattutto quando si necessità di figure altamente specializzate come quella del traduttore giurato. I traduttori giurati, al contrario di quanto si potrebbe pensare, non sono tuttavia solo quelli registrati presso i Tribunali, ma sono figure che possono operare anche al di fuori dei palazzi di giustizia. Per ottenere una traduzione giurata è sufficiente che il traduttore renda uno specifico giuramento sulla qualità del lavoro effettuato presso un notaio, un giudice di pace o presso un tribunale qualsiasi. Esse sono valide ovunque, a prescindere dal tribunale (giudice di pace o notaio) presso il quale sono state presentate.

L’iscrizione all’albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio dei diversi tribunali è necessaria solo per ottenere gli incarichi da parte delle cancellerie, ma non ha alcun valore per lo svolgimento della professione al di fuori  dei tribunali stessi. Nonostante ciò alcuni enti esteri come Consolati e le Ambasciate straniere in Italia richiedono che la traduzione giurata sia eseguita da un professionista registrato presso un tribunale italiano.

Come orientarsi quindi in questa giungla di regole?

I professionisti di Traduzione.it sono sempre pronti (in questo, come in altri casi) ad assistere i Clienti  e si occuperanno di affidare la traduzione ad un professionista accreditato.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…