La ferramenta è l’insieme degli oggetti di ferro, arnesi ed accessori che vengono impiegati nei lavori manuali, come indicato in alcuni vocabolari. Altri testi la definiscono come l’assortimento di oggetti in metallo, di ridotte dimensioni utilizzati in ambito domestico, nel settore artigianale e in campo industriale. A ben pensarci, però, le due definizioni sono un po’ riduttive. Oggi, la ferramenta è molto di più e le definizioni di cui sopra calzano un po’strette. Attualmente, questo tipo di attività è rappresentata da un negozio in cui è possibile acquistare qualunque tipo di attrezzatura ed attrezzo necessario per le lavorazioni manuali. Probabilmente, pur se con una percentuale di approssimazione, questa è la dicitura corretta. D’altronde, a parte ben specifici attrezzi o macchinari che vengono utilizzati per lavorazioni molto particolari e tutto ciò che riguarda la produzione industriale in senso stretto, tutto il resto è acquistabile in una ferramenta.



Lo sviluppo della ferramenta

Nel tempo, la ferramenta è diventata un negozio specializzato, ben lontano da quella che fu la bottega in cui si potevano acquistare chiodi e martelli. Una ferramenta commercializza migliaia di articoli accomunati solo da una cosa: l’utilità nei lavori di manutenzione o costruzione, ma diametralmente differenti nel funzionamento e nella composizione tecnica. Utensili ed attrezzature così diversificati fra loro richiedono conoscenza della materia e capacità di consigliare il cliente verso il prodotto adatto alla sua esigenza. In altre parole, professionalità.

Le tipologie di ferramenta

Oggi esistono due tipologie di ferramenta: quella che opera in locali “fisici” e quella online. La prima tipologia, tra singoli negozi e catene di grandi marchi specializzati rappresenta la stragrande percentuale del mercato. La vendita di articoli di ferramenta online dal canto suo, pur rappresentando la quota minoritaria del mercato è quella che sta giocando una grande partita per il futuro, tant’è che anche i grandi marchi stanno adottando questa tipologia di commercializzazione. Segno che qualcosa si sta muovendo. È una tipologia di vendita differente da quella a cui siamo abituati, con meccanismi propri, ma sicuramente molto interessante. Poter sfogliare un catalogo stando comodamente seduti in salotto o anche solo ad una scrivania d’ufficio rappresenta il punto di partenza. Avere la possibilità di comparare comodamente prezzi e caratteristiche dell’oggetto da acquistare, cliccando semplicemente sulla tastiera del computer, è il secondo passo. La facilità di pagamento, con una transazione elettronica in e-banking, la naturale conclusione dell’operazione. Cosa sono necessari? Un computer, una connessione internet e un partner commerciale, dall’altra parte, di comprovata serietà. In fondo, il tutto è veramente molto semplice.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…