Questi ultimi giorni d’estate  sono caratterizzati da un caldo eccessivo che spesso è causa di grande disagio, soprattutto per le persone anziane e per i bambini.



Ecco alcuni consigli pratici per conviverci e per non far correre rischi alla salute.

  1. Niente abbuffate, ma pasti leggeri e frequenti che non affatichino la digestione.
  2. Bandire o comunque ridurre il più possibile i grassi, le salse elaborate e i cibi piccanti. Da preferire l’olio extravergine di oliva usato a crudo.
  3. Da limitare anche gli zuccheri, oltre alle bevande gassate e molto fredde, spesso causa di congestioni.
  4. Non fatevi mai mancare almeno tre porzioni al giorno di frutta e verdura, cotta oppure cruda e, almeno due volte a settimana, consumate pesce, possibilmente non fritto.
  5. Bevete molti liquidi, anche se non sentite lo stimolo della sete. Una raccomandazione particolare per le persone anziane più a rischio di disidratazione.
  6. Vietato l’alcol perchè aumenta la sudorazione. Se siete dei patiti degli aperitivi preferite quelli a base di frutta e gli analcolici.
  7. Ricordate che in estate il fabbisogno calorico diminuisce.
  8. Non mangiate troppi dolci (non dovreste esagerare nemmeno in altre stagioni) e, se vi piace il gelato, scegliete quelli alla frutta possibilmente artigianali.
  9. Nei periodi in cui state esposti al sole mangiate insalate miste con abbondante sedano. Questo ortaggio contiene sostanze che abbassano la soglia di sensibilità della pelle al calore del sole.

Infine, ecco qualche regola generale:

  1. Evitate, se potete, di uscire nelle ore più calde, ossia tra le 12 e le 17.
  2. Indossate abiti in tessuti naturali, come lino e cotone, evitando le fibre sintetiche.
  3. Se state al sole, non dimenticate di riparare il capo con un cappello.
  4. Rinfrescate l’ambiente in cui vivete ma senza sbalzi di temperatura eccessiva.

Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…