Fanno talmente parte dell’arrivo della bella stagione e sono così buone che quasi sembra impossibile che qualcosa di così gustoso sia anche sano. Invece le ciliegie fanno benissimo.
Le ciliegie sono sottovalutate. Una tira l’altra; questo lo sanno tutti. La prima della stagione va mangiata in religioso silenzio esprimendo un desiderio; e anche questo è noto ai più. Fanno bene al nostro organismo, questa è una notizia ignorata dai più. Invece è così. Se c’è un frutto che d’estate, fino a che è in commercio, è bene mangiare sono le ciliegie.



Tanto per cominciare perché con il caldo la loro capacità di influire positivamente sul funzionamento del cuore e della circolazione è davvero preziosa. Uno studio americano ha rivelato che questa proprietà non solo è vera, ma è funzionale al punto di renderle simili ad un’aspirina dato che hanno anche proprietà antidolorifiche. Sempre dall’America, poi, è giunta un’altra ottima notizia: le ciliegie contengono melatonina e quindi ci aiutano a riposare meglio stimolando un sonno sano e combattendo l’insonnia.

Non solo. Se iniziassimo la giornata mangiando venticinque ciliegie e bevendo molta acqua, potremmo depurare il nostro organismo favorendo la diuresi, regolarizzando l’intestino, assumendo un numero decisamente limitato di calorie, arginando gli effetti del nostro stress e, dulcis in fundo, riducendo anche il nostro senso di fame dato che sono ricche di fibre solubili le quali, una volta giunte nello stomaco, si impregnano d’acqua e provocano una distensione delle pareti gastriche determinando il senso di sazietà (perciò questo frutto è perfetto anche come spuntino, soprattutto se si sta cercando di controllare il peso).

Inoltre le ciliegie sono ricche di antiossidanti e quindi aiutano a combattere l’invecchiamento cellulare, la loro polpa è perfetta per maschere rigeneranti per la nostra pelle, prevengono le carie per via della composizione della loro buccia, aiutano a prevenire disturbi dovuti all’acido urico come la gotta, ma anche la cistite, sono diuretiche e lassative, contengono vitamina A, vitamina C, potassio, calcio, fosforo e sali minerali. Dunque, a prescindere da quanto espresso dai nostri cuori al primo morso, sono molti i desideri che questa piccola e rossa sfera irregolare è in grado di realizzare.

Il consiglio è di consumare questo frutto spesso e a crudo ma anche di sperimentare le molte ricette che lo vedono protagonista sia in pietanze dolci che salate.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…