Il suo nome scientifico è “Capsicum annum“, ma da tutti è conosciuto come pepeprone. Scopraimo le sue PROPRIETA’.



A basso contenuto energetico, il peperone ha un contenuto di acqua molto elevato. Anche le fibre sono relativamente abbondanti e consistono in pectine, cellulosa ed emicellulosa. Molto ricco di vitamina C,B,E e Provitamina A, vanta anche un buon contenuto di fosforo, magnesio e calcio. Modesto il contenuto di sodio. Grazie alla vitamina C, il peperone svolge un’azione benefica sulla salute, sulla protezione e sulla prevenzione di diverse patologie mediche e sull’invecchiamento precoce.

VARIETA’ E UTILIZZO

Tra quelle classificate dolci e, di conseguenza, le più presenti sulla nostra tavola c’è il tipo “quadrato”, il tipo “a cuore di bue” (o a trottola) e, infine, il tipo a “corno di topo” (o Spagna).

Tra quelli piccanti, il più noto è il peperoncino sottile e lungo di Cajenna, da cui si ottiene anche la paprika. I peperoni dolci possono essere consumati crudi, intinti nell’olio, da soli o con altre verdure in insalata e, in questo caso, si devono scegliere freschi a tessuto croccante.Cotti, possono essere cucinati in un’infinità di modi: ripieni, fritti, in peperonata, nella caponata siciliana, o più semplicemente sulla graticola. In quest’ultimo caso è meglio liberarli della pellicina.

I peperoni sono anche adatti ad essere conservati sott’olio e sotto aceto. In quest’ultimo caso vanno bene quelli lunghi e verdi detti comunemente “sigarette”.

COME SCEGLIERLI E CONSERVARLI

Al momento dell’acquisto devono essere lucidi, sodi e con la pelle ben tesa, senza ammaccature. Il picciolo, inoltre, deve essere ben attaccato e turgido.

I peperoni si possono conservare in frigorifero 4 o 5 giorni nell’apposito cassetto delle verdure.

Il peperoncino essiccato si mette in vasi di vetro, lontano dalla luce e da fonti di calore.


Se questo post ti è stato utile, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici. Inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…