Solstizio d’estate (21 giugno) e Solstizio d’inverno (21 dicembre): ma cosa significa?



Oggi è il 21 giugno. E’ il giorno ufficiale di inzio estate, questo si sa… ma perché?
Iniziamo con il definire il termine “solstizio“. In astronomia rappresenta il momento in cui il Sole raggiunge il punto di declinazione massima o minima, positiva a giugno (solstizio d’estate) e negativa a dicembre (solstizio d’inverno).

Questo fenomeno è causato dall’inclinazione dell’asse terrestre e subisce, ogni anno, un ritardo di circa sei ore. Per questo motivo ogni quattro anni il nostro calendario aumenta di un giorno, dando luogo al cosiddetto anno bisestile; infatti le sei ore di ritardo all’anno, in quattro anni salgono a 24, cioè un giorno.

E’ anche la giornata più lunga dell’anno; infatti, d’ora in poi, la loro durata sarà infatti sempre più corta.

I solstizi, proprio a causa di queste oscillazioni, possono cadere il 20 o il 21 giugno (estate) e il 21 o il 22 dicembre (inverno).

Solstizio d’estate: massima durata dela luce in un giorno
Solstizio d’inverno: minima durata dela luce in un giorno


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…