Il caro benzina è un problema che affligge in particolar modo gli italiani che usano l’automobile come strumento di lavoro… ma non solo!

Il prezzo dei carburanti è in continuo aumento ed ormai si sfiorano gli 1.6 € al litro e nelle regioni (Abruzzo, Liguria, Molise, Marche, Campania, Puglia e Calabria) dove è in vigore l’addizionale regionale il prezzo è ancora più alto. E gli ultimi rincari della benzina, nonostante il prezzo al barile del petrolio non sia aumentato, dipendono dal cambio euro/dollaro che al momento ci penalizza.



Ma come fare per tenere sotto controllo il prezzo del carburante? Quali sono i distributori con i prezzi migliori?
In aiuto all’automobilista esasperato sono stati realizzati dei siti che fanno quotidianamente un monitoraggio dei prezzi della benzina. Il primo è il sito del Ministero dello sviluppo economico (www.sviluppoeconomico.gov.it) che, al momento, effettua il monitoraggio dei prezzi dei carburanti in autostrada ma è nelle intenzioni di estenderlo a tutti i distributori sul territorio nazionale. Sul sito si può effettuare una ricerca mirata indicando regione, provincia, tratta autostradale e/o nome dell’impianto e visualizzando i risultati in ordine di prodotto e prezzo. I prezzi indicati sono inseriti direttamente dal gestore dell’impianto. E’ anche possibile fare una ricerca dei livelli dei prezzi medi del carburante per città.

Altro sito interessante è www.prezzibenzina.it
Prezzi Benzina è un sito dove tutti gli automobilisti possono segnalare i prezzi meno cari applicati dai distributori. Con una semplice registrazione l’utente può aggiornare il prezzo della benzina di un determinato distributore e non unicamente in autostrada. Il sito è ben fatto ed oltre ai prezzi migliori del carburante riporta una serie di utili informazioni sull’argomento oltre che le promozioni in corso di diverse compagnie.

PrezziBenzina è un servizio per gli utenti creato ed aggiornato dagli utenti stessi dunque più persone aderiranno al progetto e più affidabili saranno le informazioni presenti sul sito. Quindi associarsi e collaborare contro il caro benzina che svuota le tasche senza mai darci tregua.

 

(fonte: www.bloggeria.org)


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…