La stagione estiva è alle porte e purtroppo molte persone che hanno tenuto un animale domestico per tutto l’inverno, presi dalla smania di partire iniziano a vederlo come un peso.

E cosa fanno dunque? Lo abbandonano per strada condannandolo a morte quasi certa. Questi individui inqualificabili vanno però fermati! Nessuna pietà per chi abbandona il cane, il gatto o qualsiasi altro animale. Questa è gente senza dignità e senza un briciolo di cuore.



Adottare un animale domestico non è un passatempo ma un impegno costante fin quando è in vita! Un cane o un gatto diventano a tutti gli effetti membri della famiglia e vanno accuditi e curati come i propri figli.

Fortunatamente la legge ha deciso di tutelare anche gli amici animali promulgando leggi che li proteggano. L’abbandono di un animale è punito con multe salatissime che vanno da 1.000 a 10.000 euro ma anche con l’arresto.
Sarebbe bello veder marcire in galera quei degenerati che hanno il coraggio, in piena autostrada, di aprire lo sportello, far scendere l’animale e fuggire vigliaccamente via!
Ma a chi tocca impedire tale scempio? A tutti i cittadini di buona volontà e grande cuore che hanno il dovere di denunciare tali nefandezze qualora vi assistano. Ed in aiuto di coloro che vogliono fermare questi scempi, anche quest’anno, ci vengono in aiuto diverse iniziative.

L’AIDAA (Associazione italiana difesa animali ed ambiente), Prontofido ed importanti Radio come Radio 105, Virgin e Radio Montecarlo sono promotori dell’operazione “Io l’ho visto”.

E’ stato messo a disposizione dei cittadini un numero: 334 1051030.
Inviando un sms a questo numero ognuno di noi potrà fare la segnalazione di animali abbandonati su strade ed autostrade affinchè li si vada a salvare da morte certa. L’operazione “Io l’ho visto” inizierà il 24 luglio e durerà per tutta l’estate.

Ricordiamoci che un sms non costa quasi nulla e con il suo invio possiamo contribuire a mettere in salvo delle creature senza colpa che hanno avuto la sfortuna di incontrare delle autentiche “bestie” travestite da esseri umani!

Ed infine aggiungiamo, se avete la fortuna di vedere anche la “bestia” che sta aprendo lo sportello non esitate a prenderne il numero di targa… magari un annetto in galera gli farà cambiare idea.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…