Il Giovedì Santo è il giorno dell’ultima cena di Gesù con i dodici Apostoli, prima della Passione e della Resurrezione. Durante l’ultimo convivio, Gesù spezzo il pane e versò il vino, simboli perenni del suo corpo e del suo sangue donati agli uomini.

Noi vorremmo approfondire il discorso relativo alla bevanda utilizzata nelle celebrazioni religiose cristiane da quella sera di duemila anni fa ad oggi: di cosa si tratta esattamente? E’ quello che da secoli viene definito il “vino della messa”; il Diritto Canonico è chiaro: il vino usato durante la Messa deve essere naturale, frutto della vite e non alterato, cioè il calice di vin santo non può mancare né essere sostituito con acqua o altre bevande. Ma qual è il tipo di vino che i parroci di tutta Italia bevono quotidianamente all’altare? In questo caso il Diritto Canonico non impone un preciso colore del vino né determinate tipologie di vitigni. Anticamente il vino da Messa era rosso, per ricordare il Sangue di Cristo al quale di richiama la liturgia. Ma dopo poco si è cominciato ad utilizzare anche il bianco, semplicemente perchè macchia in modo meno evidente i candidi panni sacri.



Dall’antichità fino ad oggi la produzione del vino da Messa proviene da due tipologie di produzione: la prima è legata a vigneti e cantine gestiti da ordini religiosi; la seconda da produttori laici. In quest’ultimo caso il vino prodotto deve essere preventivamente autorizzato dalle autorità religiose. Quali le tipologie più usate (e degustate) dai preti di oggi? Dal Piemonte arrivano il Moscato da Messa, che è sostanzialmente un Moscato d’Asti a tappo raso, la Malvasia rossa di Schierano e il Moscato liquoroso; dalla Sicilia le uve Catarratto e l’Insolia, che producono vino da Messa liquoroso, denso e ad elevata gradazione, che richiama l’immagine dei vini che pare – ai tempi di Gesù – fossero particolarmente possenti. Ma anche, più semplicemente e quotidianamente, vini secchi, amabili e in qualche caso dolci, più facilmente conservabili anche dopo essere stati stappati, con una gradazione bassa intorno agli 11 gradi.


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…