Protagonista della prossima primavera/estate 2012 di Dolce&Gabbana è “Miss Sicily”, una sorprendente linea di borse dai colori vivaci e allegri con stravaganti accostamenti di stampe e fantasia geometriche o motivi floreali, un vero must in primavera.



La bella stagione risveglia tonalità eccentriche e accese. I due stilisti, con la linea di borse “Miss Sicily” riscoprono le stampe maculate e pitonate, le fantasie mixate, i tessuti floreali e damascati che rendono queste borse le assolute protagoniste di tutta la Cruise Collection 2012 di Dolce&Gabbana.

Le borse “Miss Sicily” di Dolce&Gabbana sono realizzate utilizzando un mix di differenti tipi di tessuto come ad esempio il modello rosso con la parte superiore leopardata e quella inferiore a righe rosse e bianche, o la versione con una parte pitonata e una parte con piccole stampe geometriche o le borse declinate nei colori più classici come la total white.Una deliziosa novità proposta dai due eccentrici stilisti è la “Miss Sixty” versione Mini. Si tratta di una piccola borsa, più grande di una pochette, alta solo 12.5 cm. che presenta una chiusura con bottone a pressione, l’interno con fodera leopardata e una tasca interna. Deliziosa!Dolce&Gabbana hanno deciso di stupirci realizzando, con questa nuova collezione, stupendi modelli con stampe maculate declinate nei colori, verde, rosa e turchese.
Molto glamour e perfette per il periodo a cui sono dedicate.

Le borse firmate Dolce&Gabbana dedicate alla prossima stagione estiva sono un trionfo di toni accesi, stampe e materiali accostati in modo inedito dove la protaginista assoluta è Miss Sicily, la It bag del marchio.

Per ulteriori novità rimani sintonizzato sui nostri canali google+, twitter, facebook


Se questo articolo ti é stato utile, premi il pulsante mi piace della nostra pagina Facebook, grazie!


Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici su Facebook o Twitter ed inoltre non dimenticarti di votarlo con il bottone +1 di Google che trovi qui sotto, Grazie!



Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…