Ha dell’incredibile la denuncia dell’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) ma nel bel paese (definizione che modificherei in paese degli impuniti…) nasce una nuova moda, quella di vendere cuccioli di cane di contrabbando in spiaggia



Ebbene si a quanto pare i nostri cari amici vu-cumprà, onnipresenti sulle spiagge italiane, non si limitano più a proporre borse, maglie o giubbotti tarocchi Luis Vitton, Prada, Fred Perry o quant’altro ma si sono dati ad un nuovo business, il traffico illecito di cuccioli di cane direttamente sotto l’ombrellone

E questo non succede in una remota e abbandonata località del sud d’Italia ma in Liguria… Cuccioli di cane provenienti dall’Est Europa e strappati alle madri a pochissimi giorni di vita, dopo un viaggio estenuante, trasportati in sacche o scatole come degli oggetti, sotto la canicola, vengono venduti ai turisti sul lungomare o in spiaggia per 100 euro…

Il teatro di questo scempio sono le ridenti spiagge di Savona, ma a quanto pare anche in altri scenari della Liguria… La ricostruzione dei fatti indica una coppia, un uomo sulla trentina ed una ragazza sulla ventina, forse di origini rumene, che passeggiano su un tratto di spiaggia e con un rapido movimento aprono un borsone di plastica per mostrare il loro assurdo campionario: cuccioli di venti, venticinque giorni, con gli occhi ancora semichiusi, accatastati sul fondo della borsa, e quando qualcuno manifesta interesse la ragazza stende un cartone per terra ed espone i cuccioli….

L’ENPA immediatamente dopo esserne stata informata ha allertato la Polizia Municipale, dichiarando di aver ricevuto molte segnalazioni di casi simili anche dalla provincia di Imperia e di Genova.

L’appello dell’ente protezione animali é ovviamente che tutti, cittadini e turisti, devono segnalare immediatamente eventuali avvistamenti di questi traffici alle Forze dell’Ordine affinché i colpevoli possano essere identificati e denunciati, e i cuccioli sequestrati e salvati….

Mi raccomando dobbiamo essere tutti vigili e non aver paura di denunciare immediatamente questo scempio… Le forze dell’ordine sono a disposizione ed il loro intervento servirà sicuramente a salvare la vita a questi piccoli, poi (nota polemica) se il magistrato nel tempo di 2 ore mette in strada i colpevoli su questo non possiamo farci nulla, noi….


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…