Continua il nostro viaggio nel mondo degli animali. Oggi ci occupiamo del comportamento da adottare e di semplici regole da far seguire ai nostri amici a quattro zampe.

“Seduto!”

Se quando andate al lavoro non vedete l’ora di rientrare e godere dell’esuberante festosità del vostro cucciolo e vi intenerite quando Micio vi balza d’improvviso in grembo, non è detto che amici e parenti siano altrettanto ben disposti vero simili dimostrazioni d’affetto.



Educare il vostro animale ad alcune regole basilari è perciò vitale. Dalla maggior parte dei gatti sarà difficile ottenere qualcosa di più del semplice rispetto della lettiera o della conservazione di una ragionevole distanza dalla tavola durante i pasti: muovete loro un qualsiasi rimprovero e non faranno che andarsene evitandovi per il resto della giornata!

I cani, invece, sono candidati eccellenti per l’addestramento, soprattutto se presi fin dalla tenera età. Ad eccezione di rari fenomeni da esposizione o di ancor più rari eroi televisivi capaci di imparare una grande varietà di azioni, tutto quello di cui il vostro cane ha bisogno sono cinque comandi: “Seduto”, “A terra”, “Piede”, “Giù” e “Vieni” che verranno memorizzati con facilità se premiati con dei biscottini per animali. Quando avrà imparato a rispettarli, il vostro amico peloso sarà meno propenso ad avventarsi sugli ospiti, a scagliarsi sulla tavola imbandita o a distruggere a morsi tutto ciò che capita sotto tiro.

Prossimo argomento:

  • Obbedienza fai da te
  • Educazione di base


Per ulteriori novità rimani sintonizzato su Facebook, Twitter o Google+:

    
loading…